Centro Cinofilo "ACQUE LUCENTI"

296448_246263935420706_1591170206_n.jpg
296448_246263935420706_1591170206_n.jpg
acque 1.jpg
acque 2.jpg
acque 3.jpg
acque 4.jpg
Via Monte Cappelletto, 2, Sacrofano, RM, Italia
2 Via Monte Cappelletto Sacrofano Lazio 00060 IT

Educazione di Base

L’ingresso di un cucciolo nella propria vita è spesso un evento sconvolgente. Ci si trova di fronte a nuove incombenze, ma soprattutto a nuove responsabilità. Una di queste responsabilità è quella di fornire al proprio amico a quattro zampe una corretta educazione, che consenta a cane e proprietario di vivere in armonia reciproca e con il mondo. Tale percorso educativo vissuto in modo ludico, considerando il “gioco” principale mezzo per l’apprendimento.

L’educazione di un cane comincia in casa, stabilendo delle regole semplici, che dovranno essere rispettate fin da subito, in modo fermo e coerente da tutti i membri della famiglia. Contemporaneamente, è utile insegnare al cucciolo le abilità di base, che sono:

  • il richiamo
  • la passeggiata al guinzaglio
  • seduto
  • resta
  • terra

potremmo così godere della compagnia del cane durante le più varie situazioni della vita di tutti i giorni.
Si comincerà ad impostare la base del linguaggio fra cane e conduttore, la gestualità ed i suoni utili a definire quel contatto con il cane, necessario non solo nella vita quotidiana, ma propedeutico al vero e proprio addestramento futuro nelle varie discipline. Il fine di questa parte dell’apprendimento prevede che il cucciolo risponda prontamente al suo nome, cammini al piede con o senza guinzaglio e rimanga fermo, se necessario aspettandolo per qualche minuto.
Partendo dal presupposto che il cane sia un animale “pensante”, i metodi utilizzati sono assolutamente rispettosi della sensibilità dell’animale, adatti alle capacità di apprendimento delle varie età  e improntati ad un approccio ludico: il gioco è per cane la principale forma di apprendimento.  Per questo è importante insegnare l’educazione giocando ed il rispetto delle regole del gioco.

 

Clicker Training

Il clicker training è un metodo di addestramento basato sulla teoria del condizionamento o apprendimento tramite associazione stimolo-risposta.Il clicker è un piccolo oggetto in grado di emettere un suono tipo “click-clack” (in genere è una scatoletta di plastica che contiene una linguetta metallica, premendo la quale viene emesso il suono).
Usato inizialmente nell’addestramento dei delfini, è stato poi utilizzato con successo anche sugli animali da compagnia. Oggi è il metodo più diffuso per l’insegnamento delle discipline cinofile, perché garantisce un’elevata precisione nell’esecuzione degli esercizi, ma è usato anche nella preparazione dei cani da assistenza, perché permette l’apprendimento di sequenze comportamentali complesse, come aprire un cassetto e riporvi degli oggetti, o sequenze più semplici, come aprire una porta o accendere la luce.

L’addestramento con il clicker si basa quindi su un metodo gentile e positivo per insegnare in modo efficace, rapido, semplice e soprattutto divertente. Nell’educazione di base è un valido ausilio per veicolare l’attenzione del cane e migliorare la concentrazione, aumentando l’interesse e la motivazione. Una volta apprese le nozioni di base e dando libero sfogo alla fantasia, si può passare ad esercizi più complessi, che favoriscono l’attività cognitiva del cane, aumentandone l’autostima o diminuendo stati di agitazione.
L’apprendimento con il clicker è un’occasione per trascorrere del tempo con il proprio cane in modo costruttivo, rafforzando la cooperazione e il rapporto con il proprietario.

 

Retrieving

Il retrieving  è l’insieme delle  prove di riporto riservate alle razze da caccia appositamente selezionate per tale funzione. Le prove di lavoro simulano il reale utilizzo dei cani nelle le battute di caccia  e mirano, con un adeguato addestramento , a mettere in luce le attitudini naturali e a consentire il controllo dell’istinto predatorio, essenziale nella ricerca del selvatico abbattuto.

Insegnare ai propri amici a quattro zampe  a riportare oggetti  è inoltre un esercizio utile e adatto a cani di qualsiasi razza. Infatti, questo tipo di attività stimola gli istinti naturali del cane: la predazione, il desiderio di rincorrere cose in movimento, il cacciare.   Permette al tempo stesso,  di condurre e condividere il “gioco”, mantenendo comunque uno stato di controllo della situazione e veicolando l’iniziativa del cane (steadiness)

Tale attività si rivela utile anche in molte situazioni problematiche, in cui ci sia una difficoltà, da parte della persona, di interazione con il proprio cane. Infatti, creando  una vera e propria complicità e mantenendo il divertimento, è possibile  risolvere anche piccole conflittualità ed incomprensioni legate alla sfera del  possesso.
Per quanto riguarda i cani del gruppo Retrievers, è bene incentivare fin da cuccioli la predisposizione naturale a riportare oggetti, considerando il retrieving  uno strumento utile per migliorare il rapporto con il cane  e predisporre eventualmente all’addestramento specifico per  competizioni di  Working Test o Field Trial.

 

Handling

E’ la preparazione tecnica alle esposizioni di bellezza. Se la gara di per sé può sembrare semplice, il cane non deve fare altro che muoversi e stare fermo per essere guardato dal giudice, in realtà, per avere risultati ed esaltare al meglio doti del cane, bisogna avere molta esperienza.

 

Classi di Socializzazione

Si dà la possibilità al cucciolo di relazionarsi con altri cuccioli e con individui adulti moderatori. Verranno forniti al proprietario gli strumenti per capire il proprio cane nella sua interazione.
Un cane equilibrato e capace di relazionarsi è un cane felice.

 

Recuperi Comportamentali

In questo ambito, il Centro si avvale della consulenza di professionisti qualificati: etologi, terapeuti, veterinari specializzati nelle terapie del comportamento, che affiancheranno, di volta in volta, gli educatori .