Cinture di sicurezza per cani: cosa prevede il Codice della Strada

La legislazione ha reso obbligatoria la cintura di sicurezza omologata per il trasporto di animali domestici

 

La normativa, in tema di viaggi in automobile con il proprio cane, prevede degli obblighi da rispettare

Per una guida sicura e piacevole è bene quindi attenersi alle disposizioni ed utilizzare la cintura di sicurezza per cani. La legge prevede, altrimenti, che debbano viaggiare nel bagagliaio o sui sedili posteriori, separati da una rete o con altri sistemi di trattenuta omologati e consentiti per legge.
Nel caso in cui viaggi con un cane senza rispettare gli obblighi previsti, potresti costituire un pericolo per la circolazione, e quindi sei ovviamente sanzionabile con una multa dai 68,50 fino ai 275,10 euro e la decurtazione di un punto dalla patente.
Chiaramente, è assolutamente vietato viaggiare con cani in braccio o liberi in auto, in quanto possono essere d’intralcio o fonte di distrazione per chi sta guidando. È severamente vietato anche l’utilizzo delle cinture di sicurezza per le persone, di cui è dotata l’auto: servono quelle apposite per cani. Se si decide di viaggiare con i cani nel bagagliaio, la rete divisoria deve impedire agli animali movimenti azzardati che possano mettere a rischio la guida del conducente ed essere possibile causa di incidenti stradali.

Le cinture di sicurezza per cani sono delle imbragature che vengono agganciate alle cinture di cui è dotata l’auto. Ne esistono di diverse taglie, per accontentare qualsiasi stazza. Presentano chiusure universali per adattarsi ad ogni tipologia di veicolo. Molte imbragature possono essere agganciate direttamente al collare o alla pettorina, rendendo il sistema più comodo e senza obbligare all’acquisto di diverse componenti. Oltre alle imbragature, in commercio ci sono anche dei sistemi di ritenuta che si allacciano al collare e vengono mantenuti mediante la cintura di sicurezza o agganciati alla portiera.

Il Codice della Strada obbliga inoltre il padrone a portare con sé i documenti del proprio cane. È consigliato anche munirsi di acqua a sufficienza nel caso di viaggi lunghi ed evitare di far mangiare l’amico a 4 zampe prima della partenza, in modo da evitare problemi che possano agitare il conducente e creare allarmismo. È necessario anche assicurare un ricircolo d’aria naturale nell’abitacolo e evitare invece quella condizionata. Durante le soste, se decidiamo di lasciare il cane in auto, va tenuto comunque in condizioni di sicurezza. I finestrini devono essere lasciati aperti, l’auto deve essere parcheggiate in zone d’ombra e il cane deve avere vicino dell’acqua per dissetarsi.