L’IMPORTANZA SOCIALE DEI PET NELLE FAMIGLIE

Sempre più persone anziane vivono con animali da compagnia, molto spesso prendendosene cura personalmente ogni giorno: nello specifico, ben il 39% degli over 65 vive con un animale d’affezione, pari a 2,1 milioni di individui.

 

È stato dimostrato, infatti, che i pet hanno effetti benefici nelle persone più anziane, favorendo il buonumore, le relazioni personali e l’attività fisica.
Ad esempio, una camminata di un’ora al giorno col proprio pet contribuisce al miglioramento della circolazione sanguigna, all’abbassamento della pressione e alla riduzione del colesterolo. Ed è anche per questo che il 65% dei proprietari di pet raccomanda fortemente ad una persona anziana di prendere un animale da compagnia.

Gli effetti positivi del rapporto pet-anziani non si registrano solo sulla salute e sul benessere di quest’ultimi ma anche sulle finanze pubbliche nazionali: è stata stimata in 4 miliardi di euro la spesa sanitaria risparmiata grazie al migliore stile di vita negli anziani, reso possibile proprio dalla presenza dei pet.

I pet non fanno bene solamente agli anziani, ma possono dare un importante aiuto anche ai più piccoli. I bambini che crescono con un cane, un gatto, un coniglio o un altro animale imparano spontaneamente a vincere fobie e paure, ad essere più responsabili e a prendersi cura di un essere vivente. Inoltre, è ormai noto l’importante ruolo della pet therapy in caso di malattie e in altre situazioni di disagio.

Una ricerca britannica ha evidenziato come le assenze scolastiche per malattia dei bambini che vivono con animali d’affezione siano inferiori di 18 giorni all’anno rispetto agli altri coetanei: la ragione è imputabile proprio alla maggiore attività del sistema immunitario degli alunni che vivono con i pet. Così come per gli anziani, l’accoglienza di un pet è molto consigliata (nello specifico, dal 59% dei proprietari) alle famiglie in cui vi sono bambini.

I pet fanno bene agli anziani…. ….e ai bambini

Più in generale, è possibile affermare che i pet danno valore al vivere quotidiano. La presenza di animali da compagnia rientra nei valori della sostenibilità sociale e culturale, in quanto si riconosce loro un concreto aiuto per sé e per gli altri membri della famiglia.

Oltre il 90% dei proprietari e più dell’80% dell’opinione pubblica attribuisce benefici reali alla presenza di animali da compagnia, che sono in grado di favorire il benessere e la buona qualità della vita di chi li possiede.

(fonte Rapporto Assalco-Zoomarket 2017)