statistiche web

Cani allerta diabete all’interno delle strutture di detenzione

Il progetto pilota prende il via presso la struttura carceraria di Verona e già gode di un ottimo interessamento da parte di altre strutture sul territorio

Con l’interessamento da parte di alcune figure di rilievo all’interno delle strutture di detenzione e di Associazioni che si occupano di attività da proporre alle persone detenute all’interno viene di fatto studiato un “protocollo operativo“ che possa dare delle opportunità e delle competenze ulteriori per il reinserimento futuro nella società.

Il progetto pilota prende il via presso la struttura carceraria di Verona e già gode di un ottimo interessamento da parte di altre strutture sul territorio.

Programma operativo:

Progetto Serena con la presenza dei propri istruttori si impegna a formare personale all’interno della struttura per quanto riguarda la preparazione di “cani allerta nel diabete “creando i presupposti per gli animali stallati nelle strutture interne di avere una maggiore possibilità di adozione e, nel contempo, di andare ad aiutare una persona in difficoltà.

Questo viene reso possibile dal fatto che i primi tre mesi, circa 90 giorni di preparazione, possono essere svolti presso strutture esterne, in quanto proprio per favorire le adozioni di cani ospiti nei canili o nelle strutture specifiche questa possibilità è già prevista.

I responsabili della struttura proporranno l’attività alle persone detenute presso la struttura ed avrà il compito di proporre le persone che riterranno più adatte a questo tipo di progetto.

Progetto Serena si recherà presso la struttura con il personale precedentemente scelto sviluppando un programma che prevede:

Teoria

Il diabete e le sue complicanze

Psicologia della persona patologica

Psicologia di intervento nei confronti di persone che vivono una patologia

Educazione cinofila – corso base

Presentazione dell’attività cinofila con l’intervento di un esperto esterno

Il cane – intervento di un veterinario esperto in comportamento

Sviluppo della relazione attraverso i “comandi“ base

Educazione cinofila – secondo livello

L’attività ludica come sviluppo della relazione

Educazione cinofila – i giochi olfattivi

L’olfatto del cane – intervento veterinario o esperto del settore

Esame

Con il superamento dell’esame si entra nello specifico

La preparazione del cane allerta nel diabete secondo la metodologia di Progetto Serena

La valutazione del cane- questa parte avviene in collaborazione con un esperto in comportamento

Lavori olfattivi

Superati i 90 giorni il cane verrà dato alla persona diabetica ed il lavoro di costruzione della relazione verrà effettuato da un istruttore esperto di Progetto Serena.

Roberto Zampieri
Progetto Serena Onlus
www.progettoserenaonlus.it