statistiche web

Se credi che diventare dog sitter sia estremamente facile ti sbagli di grosso

Il periodo degli ultimi anni è stato particolarmente importante dal punto di vista storico. La crisi economica ha dovuto aguzzare non poco l’ingegno ed ha portato alla nascita di lavori prima impensabili.

 

Oltre oceano è già da diverso tempo che si è vista scoppiare la moda del dog sitting. Una moda che ha però contagiato un po’ tutto il mondo.

Ecco che anche l’Italia non poteva essere da meno.

L‘amore per gli animali è un sentimento, per fortuna, sempre più diffuso e l’occupazione del dog sitter è un perfetto connubio tra l’occasione per guadagnare qualcosa ed il fare del bene.

Sono davvero moltissime per persone che hanno un cane tra le loro mura ma, spesso, non hanno sempre il tempo necessario per dar loro le giuste attenzioni e cure. Ecco che, il dog sitting diventa davvero utilissimo.

Ma cosa serve per fare questo lavoro? Esiste una legislazione che lo regoli? Queste e molte altre le risposte che troverai nel nostro articolo.

Diventare dog sitter: tutto quello che c’è da sapere

Prima di entrare nei diversi particolari cerchiamo di capire cos’è realmente un dog sitter e cosa fa a tutti gli effetti.
Un dog sitter è una figura professionale che ha come finalità la cura e l’attenzione verso l’animale, in questo caso verso il cane.
Il suo compito non è solamente quello di prendere il cane e portarlo a spasso. È molto di più.
Il cane è un animale molto sensibile che necessità di attenzioni costanti. Ha bisogno di giocare, di affetto ed anche di regole da rispettare.
Per far ciò serve sicuramente un grande amore per gli animali, ma anche delle conoscenze di base importanti.
Ma andiamo nel dettaglio e cerchiamo di fare chiarezza a riguardo.

Diventare dog sitter: la regolamentazione

La prima questione che dobbiamo affrontare è quello della regolamentazione che c’è in Italia riguardo questa professione.
Ti dobbiamo dire che, a dire il vero, non c’è nessuna legge reale che regoli e detti delle norme a riguardo.
Nessuna legge, infatti, obbliga un dog sitter ad avere un preciso titolo di studi.
Tuttavia, se vuoi farlo diventare un vero e proprio lavoro a tutti gli effetti, è sempre meglio metterti in regola aprendo una partita IVA e diventando, così, un libero professionista.
Magari prendi appuntamento da un consulente del lavoro o da un patronato della tua zona così da avere delucidazioni in merito.
Altra cosa importante, poi, è informarsi per bene anche sul fattore assicurazione.
Infatti, nel momento in cui deciderai di portare a spasso i cani che ti sono stati affidati, sarai tu il responsabile di ogni loro azione. Avere un’assicurazione che ti copra le spalle è la migliore soluzione in assoluto.

Diventare dog sitter: le conoscenze

Nella parte iniziale di questo articolo ti abbiamo accennato al fatto che, fare il dog sitter non equivale solamente a far fare una passeggiata al cane con il guinzaglio.
Un dog sitter deve avere delle conoscenze di base per quanto riguarda l’educazione e le caratteristiche delle diverse razze canine.
Esistono anche dei veri corsi da poter seguire in cui si studia il comportamento dei diversi cani ed anche le strategie che possono aiutare nella gestione di situazioni di emergenza.
Inoltre, un corso ti permette di avere anche delle competenze tecniche in merito all’educazione cinofila.

Ovviamente, avere tra le mani un diploma od un attestato, ti renderà sicuramente tra le prime scelte di chi sta cercando un dog sitter, quindi non sottovalutare la cosa.

Diventare dog sitter: le caratteristiche necessarie

Fino ad ora abbiamo parlato dell’aspetto regolamentare ed anche della preparazione teorica, ma sei sicuro di avere le qualità necessarie?

Un dog sitter deve avere:

  • amore per gli animali
  • buona forma fisica
  • disponibilità oraria flessibile
  • amore per la natura e per le attività all’aria aperta
  • capacità di pensare in fretta e prendere decisioni in modo rapido
  • predisposizione ad essere affettuoso

Se hai queste caratteristiche allora puoi davvero fare della tua passione per gli animali la tua professione.

Diventare dog sitter: da dove iniziare

Dopo tutte queste informazioni senti dentro di te che il dog sitter è proprio la professione che stai cercando e che magari in questo momento della tua vita si sposa perfettamente con le tue necessità.

Iniziare non è poi così difficile.

In primo luogo spargi la voce nel tuo quartiere. Nel vicinato solitamente si trova sempre qualche persona che ha un cane e che per un qualche motivo ha necessità di aiuto nella sua gestione.

Altra idea potrebbe essere quella di creare dei volantini da distribuire in giro ed attaccare magari in luoghi strategici, chiedendo sempre ai proprietari del luogo il permesso ovviamente.

Anche i social sono un buon metodo di ricerca e pubblicità.

Come vedi, le strade che puoi percorrere sono davvero moltissime.

Inizialmente accetta un cane per volta così da cominciare a familiarizzare con il lavoro e fare un po’ di esperienza. Con il tempo potrai anche accettare più richieste nello stesso momento.

Diventare dog sitter: la retribuzione

Infine, come ultimo step vogliamo darti qualche altra piccola informazione riguardo la retribuzione idonea al lavoro.
Diciamo che tutto dipende anche la tipologia di servizio che andrai ad offrire.
Se ti limiti solamente a fare un momento di gioco e magari una passeggiata al parco è ben diverso dall’offrire anche una vera e propria lezione di educazione comportamentale.

In linea di massima, comunque, un dog sitter richiede sui 15 euro all’ora, per poi salire in caso di richieste particolari.
Un dog sitter ben avviato ha tutte le possibilità di arrivare a racimolare un vero stipendio mensile che va tranquillamente dagli 800 ai 1600 euro.
Insomma, la professione del dog sitter non è affatto da sottovalutare e se giochi bene le tue carte potresti davvero avere il lavoro dei tuoi sogni.

(fonte idee-commerciali.it)

CORSO DA DOG SITTER QUALIFICATO