statistiche web

Opportunità di lavoro nel mondo Pet: come diventare toelettatore

“Adotta un cane adulto” al via la campagna di sensibilizzazione nella città di Firenze
19/06/2021
Dolomiti Emergency continua a crescere
10/07/2021
Quando si parla di animali domestici, si sa, gli italiani hanno il cuore tenero. Si è disposti a tutto e, soprattutto, non si bada a spese pur di garantire solo il meglio ai propri amici a quattro zampe

Se si considera che, secondo l’ultimo censimento, in Italia sono circa in 6 milioni i padroni di cani, è semplice dedurre l’elevato ed interessante giro di affari che ruota attorno a questo settore. Negli ultimi tempi, infatti, si è assistito ad un vero e proprio boom di servizi connessi al mondo pet, molti dei quali direttamente importati dagli USA dove, come è noto, si creano la maggior parte delle tendenze in questo come in molti altri campi.
Se vi piacciono gli animali e siete in cerca di un’occupazione che vi garantisca dei buoni guadagni e, magari, desiderate avviare un’attività in proprio, potrebbe allettarvi l’idea di diventare toelettatore.

Considerato da alcuni come un vero e proprio curatore di immagine dei cani, il toelettatore in realtà è un autentico professionista con competenze e conoscenze di grande rilievo sul mondo degli animali. Innanzitutto, infatti, il suo primo compito è quello di occuparsi dell’igiene del suo “cliente”, dai trattamenti più semplici come può essere il dover pettinare il pelo con molti nodi, fino all’uso di antiparassitari. Risulta evidente, dunque, che la per svolgere questa professione è fondamentale puntare tutto sulla propria formazione frequentando uno dei numerosi corsi che vengono organizzati da vari enti, organizzazioni ed associazioni nelle principali città italiane.
Oltre ad acquisire delle conoscenze basilari sul mondo degli animali, i corsisti hanno l’opportunità di apprendere i fondamenti del mestiere, di fare pratica, ma anche di scegliere tra vari percorsi di specializzazione. Bisogna evidenziare che l’essere un toelettatore certificato è oramai indispensabile sia se desidera lavorare in proprio avviando una toelettatura, sia se viene assunti presso uno dei tanti centri specializzati. Naturalmente i padroni dei cani stanno ben attenti ad affidare i propri amati animali sono in mani esperte.

I corsi per diventare toelettatore sono articolati in una parte teorica e in una pratica. Durante gli incontri di teoria si approfondiscono importanti temi riguardanti, ad esempio, le patologie cutanee, le attitudini comportamentali, la conoscenza mangimistica nonché i concetti basilari della moderna etologia.
Nel corso degli incontri di pratica, progressivamente, si acquisiscono le varie tecniche ed i segreti del mestiere. Naturalmente una volta concluso il proprio periodo di formazione, l’unica cosa che resta da fare è recarsi presso un centro già avviato ed iniziare a fare tanta pratica in modo da acquisire quella sicurezza e velocità indispensabili per lavorare a contatto con gli animali.